Un battesimo particolare per la nuova iniziativa, fortemente voluta dall’azienda ‘La Molisana’ e dalla sua direttrice marketing, Rossella Ferro, ex giocatrice di basket, “sport che mi ha dato tanto in termini di grinta e per il mio ruolo di leadership in azienda”.

“Mi piace ricordare – ha affermato Rossella Ferroche anche la precedente gestione de ‘La Molisana’, con la famiglia Carlone, puntò sulla pallacanestro, in quello che fu un periodo florido per lo sport del capoluogo molisano e dell’intera regione. Era nei nostri obiettivi tornare a investire nel basket e, appena possibile, abbiamo regalato alla città la squadra, che giocherà in serie A2”.

magnolia basket presentazione“Oltre a un’operazione di ‘cuore’ – ha spiegato l’imprenditrice molisana la scelta di sponsorizzare una squadra di serie A2 pone le sue fondamenta nella possibilità di portare in giro per la Penisola il nostro brand. È stata, dunque, un’operazione di marketing, considerando che, nelle diverse regioni dove giocheremo, si parlerà dell’azienda ‘La Molisana’ e della città di Campobasso. La Magnolia Basket darà visibilità all’intero territorio”.

“Tra gli obiettivi – ha concluso Rossella Ferropunteremo al rilancio della pallacanestro giovanile, anche mirando, nei ragazzi, alla cultura del viver sano, intesa come pratica dell’attività sportiva e del mangiar in maniera salutistica. Sono onorata della presenza, in questa presentazione del tecnico delle nazionali, Andrea Capobianco, dal quale riprendo un suo motto, ovvero che nello sport talento e lavoro vanno a braccetto, non esistono le raccomandazioni”.

La squadra si chiama Magnolia, nome ispirato dal film “Fiori d’acciaio” del 1989, in cui si intrecciano le storie di donne forti dell’America del Sud, dove la magnolia è molto diffusa. Nel linguaggio dei fiori, inoltre, regalare una magnolia significa omaggiare una donna forte, dignitosa, perseverante. Un fiore stupendo, testimone di purezza e volontà che le atlete si passeranno ad ogni sfida.

Alla presentazione della nuova squadra di pallacanestro, madrina d’onore è stata Alice Sabatini, giocatrice di pallacanestro e Miss Italia 2015.

“Sono onorata di essere stata invitata alla presentazione della Magnolia Basket – le parole di Alice Sabatini, la quale ha giocato anche in A2perché io amo la pallacanestro, il cui settore femminile è da sviluppare. Nella prossima stagione giocherò in serie B con il Santa Marinella, il club dove sono cresciuta e che si è ricostituito quest’anno. Il basket femminile è bello e avvincente, per il quale, in Italia, c’è ancora tanto da lavorare. Col Santa Marinella, qualche anno fa, vincemmo una partita contro un team di un college americano e le giocatrici, abituate a palazzetti pieni, si meravigliarono di aver giocato in una struttura vuota. Mi auguro che, a Campobasso l’entusiasmo che ho trovato, porti seguito attorno a questa squadra”.

Con Miss Italia 2015, presenti anche il vice-presidente della FIP, Gaetano Laguardia, il presidente regionale della FIP, Marco Lombardi, il coach Mimmo Sabatelli, la direttrice marketing del club, Francesca Di Nucci.

La presidente della società è Antonella Palmieri, per la quale “l’impegno di tutti noi è quello di dimostrare che, lavorando seriamente, si può attivare quel circolo virtuoso tra mondo imprenditoriale, sportivo, istituzioni e società civile necessario per rendere un sogno sportivo sostenibile a livello economico e sociale”.

“Ogni campobassano – ha ricordato Francesca Di Nucciha ancora in mente le immagini del PalaVazzieri colmo di spettatori, entusiasti, che tifavano per la squadra di serie B di pallacanestro del capoluogo di regione tra gli anni ’80 e ’90. Puntiamo a far rivivere quei magici momenti. La storia della Magnolia Basket si intreccerà, nel corso della stagione, con quella del territorio, attraverso iniziative coinvolgenti per la cittadinanza”.

I primi due acquisti della Magnolia Basket sono Roberta Di Gregorio, guardia tarantina, classe 1990, ex Cercola, Napoli, Bari, Battipaglia, Porto San Giorgio, Rende, Sassari, Orvieto, Selargius e Alpo; e l’azzurra Giulia Ciavarella, guardia-ala, classe 1997, proveniente dal Battipaglia ed ex Athena, San Raffaele, S.R.B. Roma e Viterbo, reduce dagli Europei Under 20.

“La Magnolia Basket – ha affermato coach Mimmo Sabatellisarà una squadra giovane, con tanta voglia di lavorare e crescere, in modo da far divertire il nostro pubblico. Saremo un team di giocatrici del Sud Italia, alle quali daremo l’opportunità di misurarsi in un campionato importante. Le responsabilità non mi spaventano, anzi mi aiuteranno a fare sempre meglio”.

La Magnolia Basket Campobasso, infatti, è un progetto teso a valorizzare la pallacanestro femminile del Meridione, considerando che il Sud della Penisola latita di squadre d’un certo livello.

“È straordinario – ha concluso la conferenza stampa il coach delle nazionali giovanili azzurre, Andrea Capobianco, nominato Cavaliere della Repubblica da Mattarella – far rivivere alla città di Campobasso e al Molise intero il sogno della pallacanestro già vissuta negli anni ’80. I sogni, però si raggiungono col lavoro, il talento non basta. I limiti sono l’unica certezza che ha ogni essere umano e limarli, col sacrificio del lavoro, vuol dire poter raggiungere i propri obiettivi. Questo club potrà dare una grande opportunità alle ragazze del territorio, che potranno far avverare il proprio sogno. D’ora in poi, in questa terra l’opportunità ce l’hanno di mettere in mostra le proprie doti”.

articolo tratto da CBLive a cura di GIUSEPPE FORMATO